Rieti senza glutine…parte 3


Cristallo, via L.Mattei 29/H

Inizio questo terzo articolo parlando di una gelateria dove sono stata proprio oggi: il cristallo.

Appena entrata do un rapido sguardo ai vari gusti esposti, sapendo di dover chiedere perché solitamente non tutto è adatto  a noi celiaci. Alla mia domanda su quali gusti fossero senza glutine ricevo la bellissima risposta:” Tutti; abbiamo tutto senza glutine..anche i coni”. E si, il gelato è interamente senza glutine, con il cono gluten free per tutti i clienti, “Così non c’è rischio di contaminazione” mi dice il gelataio sorridendo. Inoltre a breve saranno disponibili anche pasticcini, mentre già da adesso si possono comprare le torte. Insomma una fantastica scoperta! Un po’ come da Fata Morgana , a Roma dove è tutto esclusivamente senza glutine.

Il Bistrot, piazza San Rufo

Sono stata in questo locale per una comunione, quindi per l’occasione il ristorante si era attrezzato anche per celiaci. C’era un bel buffet per tutti e mi sono state indicate alcune cose che avrei potuto mangiare, tra cui: caprese, tortino di zucchine, formaggi e alcuni fritti fatti appositamente senza glutine, come le foglie di salvia fritte con farina di riso, veramente buone.

A seguire due primi: risotto con funghi (solo per noi celiaci), e un piatto di pasta con lo stesso condimento degli altri, ossia guanciale, formaggio e, se non vado errata, fave. C’era la possibilità di aggiungere qualche pomodorini. Piatto che non sono riuscita a mangiare.

Secondo di carne con asparagi (uguale per tutti), buono.

E come dolce fragole con panna, mentre per i non-celiaci: zuppa inglese.

In conclusione devo dire che, fatta eccezione per la pasta, che non è sempre facile da fare, tutto il resto non era per niente male, con il personale attento alla contaminazione ed alle varie intolleranze, tra cui quella al lattosio.

La taverna del tiranno, via mirtense Km1, Frasso Sabino: prendendo la Salaria ed allontanandosi un po’ da Rieti si può raggiungere questa pizzeria/ristorante, se già state pensando “No.. è troppo lontano, troppa strada.. ” vi dico che ne vale assolutamente la pena! Il proprietario (credo) che ci ha servito, si è dimostrato simpatico, cordiale, e soprattutto molto informato sulla celiachia. Si poteva scegliere tra menù del ristorante o della pizzeria, uguale per celiaci e non.

Ho optato per un calzone con prosciutto crudo e mozzarella, e devo dire che fin’ora è il più buono che abbia mangiato da quando ho iniziato la dieta senza glutine: il ripieno e l’impasto perfetti, insomma sono stata così soddisfatta che sono uscita da lì pensando a quando ritornarci! Assolutamente da provare, ve lo consiglio. Inoltre c’era anche un’ampia scelta di birre artigianali senza glutine ed alcuni dolci, che però non ho mangiato.

Rieti senza glutine…parte 3ultima modifica: 2017-05-15T21:51:34+00:00da eligi2493
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento